lunedì 19 giugno 2017

Giordano Bruno - La verità entro di noi - Lo spaccio della bestia trionfante


Lascia l'ombre ed abbraccia il vero.
Non cangiare il presente col futuro.
Tu sei il veltro che nel rio trabocca,
mentre l'ombra desia di quel c'ha in bocca.
 
Aviso non fu mai di saggio o scaltro
perdere un bene per acquistarne un altro.
A che cerchi si lungi diviso
se in te stesso trovi il paradiso?
 
Anzi, chi perde l'un mentre e' nel mondo,
non speri dopo morto l'altro bene.
Perche' si sdegna il ciel dare il secondo
a chi il primiero non caro non tenne;
 
Cosi', credendo alzarti, vai a fondo;
ed ai piacer togliendoti, a le pene
ti condanni; e con inganno eterno,
bramando il ciel, stai ne l'inferno.


Audio disponibile su spreaker: 

 https://www.spreaker.com/user/p.o.n.f.o.w./giordano-bruno-la-verita-entro-di-noi-lo

lunedì 12 giugno 2017

Torquato Tasso - Ecco mormorar l'onde






Ecco mormorar l'onde
e tremolar le fronde
a l'aura mattutina e gli arboscelli,
 
e sovra i verdi rami i vaghi augelli
cantar soavemente
e rider l'orïente:
 
ecco già l'alba appare
e si specchia nel mare,
e rasserena il cielo
e le campagne imperla il dolce gelo, 
e gli alti monti indora.
 
O bella e vaga Aurora,
l'aura è tua messaggera, e tu de l'aura
ch'ogni arso cor ristaura. 


Sul canale di spreaker potrete trovare l'audio:

https://www.spreaker.com/user/p.o.n.f.o.w./torquato-tasso-ecco-mormorar-londe 

lunedì 5 giugno 2017

Torquato Tasso - Come va innanzi all'altro sol l'aurora

Come va innanzi a l’altro sol l’aurora
e da gli agi i mortali a l’opre invita,
cosí que’ segni a la penosa vita
mi richiamâr da la quiete allora;

E qual nel suo venir l’alba colora
di purpureo splendor l’aria smarrita,
tal la mia faccia, ancor che scolorita
l’avesse il verno, rossa apparve fôra;

E ’n quella guisa che ’l vermiglio suole
cangiarsi in rancio quando Apollo è giunto,
mutò poi vista a l’apparir del sole:

Sentissi intanto il cor dolce compunto
da gli sguardi e dal suon de le parole
che l’andaro a ferir quasi in un punto.

Su spreaker troverete l'audio del testo:

https://www.spreaker.com/user/p.o.n.f.o.w./torquato-tasso-come-va-innanzi-allaltro-

lunedì 29 maggio 2017

Michelangelo Buonarroti - Rime - O notte, o dolce tempo





O notte, o dolce tempo, benché nero,
con pace ogn’ opra sempr’ al fin assalta;
ben vede e ben intende chi t’esalta,
e chi t’onor’ ha l’intelletto intero.
 

Tu mozzi e tronchi ogni stanco pensiero;
ché l’umid’ ombra ogni quiet’ appalta,
e dall’infima parte alla più alta
in sogno spesso porti, ov’ire spero.
 
O ombra del morir, per cui si ferma
ogni miseria a l’alma, al cor nemica,
ultimo delli afflitti e buon rimedio;
 
tu rendi sana nostra carn’ inferma,
rasciughi i pianti e posi ogni fatica,
e furi a chi ben vive ogn’ira e tedio.

lunedì 22 maggio 2017

Michelangelo Buonarroti - Rime - Chiunque nasce a morte arriva

 
Chiunche nasce a morte arriva
nel fuggir del tempo; e ’l sole
niuna cosa lascia viva.
 

Manca il dolce e quel che dole
e gl’ingegni e le parole;
e le nostre antiche prole
al sole ombre, al vento un fummo.
 

Come voi uomini fummo,
lieti e tristi, come siete;
e or siàn, come vedete,
terra al sol, di vita priva.
 

Ogni cosa a morte arriva.
Già fur gli occhi nostri interi
con la luce in ogni speco;
or son voti, orrendi e neri,
e ciò porta il tempo seco. 


Sul canale di spreaker troverete l'audio della lettura di questo testo: 

 https://www.spreaker.com/user/p.o.n.f.o.w./michelangelo-buonarroti-rime-chiunque-na

Buon ascolto! 

lunedì 8 maggio 2017

Ludovico Ariosto - La favola della luna







Nel tempo ch'era nuovo il mondo ancora,
e che inesperta era la gente prima,
e non eran l'astuzie che sono ora;
a piè d'un alto monte, la cui cima
parea toccasse il cielo, un popol, quale
non so mostrar, vivea nella valle ima ;
che più volte osservando la ineguale
luna, or con corna or senza, or piena or scema ,
girar il cielo al corso naturale ;
e credendo poter dalla suprema
parte del monte giungervi, e vederla
come si accresca e come in sé si prema ;
 
chi con canestro, chi con sacco per la
montagna, cominciar correre in su,
ingordi tutti a gara di volerla.
 
Vedendo poi non esser giunti più
vicini a lei, cadeano a terra lassi,
bramando invan d'essere rimasti giù.
 
Quei ch'alti li vedean dai poggi bassi,
credendo che toccassero la luna,
dietro venian con frettolosi passi.
 
Questo monte è la ruota di Fortuna ,
nella cui cima il volgo ignaro pensa:
ch'ogni quiete sia, né ve n'è alcuna.


Su spreaker potete trovare l'audio: 

https://www.spreaker.com/user/p.o.n.f.o.w./ludovico-ariosto-la-favola-della-luna 

lunedì 1 maggio 2017

Ludovico Ariosto - Chiuso era il sol



Chiuso era il sol da un tenebroso velo
che si stendea fin all'estreme sponde
de l'orizonte, e murmurar le fronde
e tuoni andar s'udian Scorrendo il cielo;
 

Di pioggia in dubbio o tempestoso gelo,
stav' io per ire oltra le torbid'onde
del fiume altier che 'l gran sepolcro asconde
del figlio audace del signor di Delo;
 
Quando apparir su l'altra ripa il lume
de' bei vostri occhi vidi, e udii parole
che Leandro potean farmi quel giorno.
 
E tutto a un tempo i nuvoli d'intorno
si dileguaro e si scoperse il sole;
tacquero i venti e tranquillossi il fiume.


Su spreaker potrete trovare l'audio:

https://www.spreaker.com/user/p.o.n.f.o.w./ludovico-ariosto-chiuso-era-il-sol 

lunedì 10 aprile 2017

Jacopo Sannazzaro - Icaro cadde qui: queste onde il sanno


Icaro cadde qui: queste onde il sanno,
che in grembo accolser quelle audaci penne:
qui finìo il corso, e qui 'l gran caso avvenne,
che darà invidia agli altri che verranno.

Avventuroso e ben gradito affanno,
poi che morendo eterna fama ottenne:
felice chi in tal fato a morte venne,
che sì bel pregio ricompensi il danno.

Ben può di sua ruina esser contento;
s'al ciel volando a guisa di colomba,
per troppo ardir fu esanimato e spento:

ed or del nome suo tutto rimbomba
un mar sì spazïoso, un elemento:
chi ebbe al mondo mai sì larga tomba? 


Sul canale di spreaker potrete trovare l'audio di questa poesia: 

https://www.spreaker.com/user/p.o.n.f.o.w./jacopo-sannazzaro-icaro-cadde-qui-queste 

giovedì 6 aprile 2017

Psychedelic journey - new album!




Ciao a tutti! ecco a voi il mio nuovo album disonibile su


bandcamp:

https://terroristimusicali.bandcamp.com/album/psychedelic-journey

reverbnation:

https://www.reverbnation.com/2447854/album/159445

Ecco la titletrack:

01) Theremin psichedelic journey    04:43

02) Armony for a skull                    02:57

03) Industrial pulse                          02:12

04) A dark armony                          05:29

05) Psichedelic trance                      04:32

06) Theremin soundscape               03:40


Sul canale youtube potete trovare il video di ogni singola traccia, mentre sulla pagina facebook il video delle tracce non divise.

Buon ascolto e \ o visione! 

lunedì 3 aprile 2017

Niccolò Machiavelli - Rime varie - Strambotti







Io spero, e lo sperar cresce ’l tormento:
io piango, e il pianger ciba il lasso core:

io rido, e el rider mio non passa drento:
io ardo, e l’arsion non par di fore:
io temo ciò che io veggo e ciò che io sento;

ogni cosa mi dà nuovo dolore;
così sperando, piango, rido e ardo,
e paura ho di ciò che io odo e guardo.

Sul canale di spreaker potrete trovare l'audio di questa lettura: 


Buon ascolto!

venerdì 31 marzo 2017

Make the world great again





Risposta in endecasillabi ai totalitarismi che stanno tornando di moda.


Non rendere grande la tua nazione,
ma rendi grande il mondo intero.
Abbatti ogni catena mentale,

ogni catena che ti impedisce
di essere finalmente libero.

Pensa in grande. Al di fuori di te.
C'è qualcosa che ti sta aspettando
ma non in eterno... Toglile quelle
catene. Esci! Fatti ospitare
dal mondo intero. E' la tua casa!

Scoprirai presto che non ha confini.
Non ha mura. Uno spazio aperto.
Le barriere sono solo dentro te.

Nessuna di esse può impedirti
di essere libero e viaggiare.

Rendi il mondo ancora grande. Puoi.

domenica 26 marzo 2017

Niccolò Macchiavelli - Canti carnascialeschi - De’ diavoli iscacciati di cielo


Già fummo, or non siam più,
Spirti beati; per la superbia nostra
siàmo stati dal ciel tutti scacciati;
e in questa città vostra
abbiàn preso il governo,
perché qui si dimostra
confusion, dolor più che in inferno.

E fame e guerra e sangue e diaccio e foco,
sopra ciascun mortale,
abbiàn messo nel mondo a poco a poco;

e ’n questo carnovale
vegnàno a star con voi,
perché di ciascun male
fatti siàno e saren principio noi.

Plutone è questo, e Proserpina è quella
ch’a lato se gli posa;
donna sopra ogni donna al mondo bella.

Amor vince ogni cosa;
però vinse costui,
che mai non si riposa,
perch’ognun faccia quel ch’ha fatto lui.

Ogni contento e scontento d’Amore
da noi è generato,
e ’l pianto e ’l riso e ’l diletto e ’l dolore,
chi fussi innamorato,
segua il nostro volere
e sarà contentato;
perché d’ogni mal far pigliàn piacere.

Sul canale di spreaker potrete trovare l'audio:

 https://www.spreaker.com/user/p.o.n.f.o.w./niccolo-machiavelli-canti-carnascialesch

domenica 19 marzo 2017

Lorenzo De' Medici - Rime varie - Io pur sospiro


Io pur sospiro, e i sospir' vanno in vento;
io chiamo il suo bel nome, e non risponde;
io piango indarno, dolgomi e lamento;

L'umide luci mie più non asconde
un dolce sonno, e sento un fuoco drento
che m'arde sempre e i miei pensier' confonde.

Non posso più, o mia Speme fallace,
altro che lei o morte non mi piace. 

Sul canale di spreaker potrete trovare l'audio:

 https://www.spreaker.com/user/p.o.n.f.o.w./lorenzo-de-medici-rime-varie-io-pur-sosp

venerdì 17 marzo 2017

No light with snow





Ecco a voi il mio nuovo video! Un brano ambient elettronico suonato con una app trovata su google store...

Su youtube troverete il video:

https://youtu.be/SXD7EILL-eg

E su newgrounds solo l'audio:

http://www.newgrounds.com/audio/listen/734074

Per chi volesse seguirmi anche su facebook ecco il link della pagina:

https://www.facebook.com/Terroristi-musicali-production-51201297333/

Buon ascolto e grazie per la visione!

lunedì 13 marzo 2017

Lorenzo De' Medici - Rime varie - Se con dolce armonia





Se con dolce armonia due istrumenti

nella medesma voce alcun concorda,
pulsando l'una, rende l'altra corda,
per la confermità, medesmi accenti:


così par dentro al mio cor si risenti
l'imago impressa, a' nostri sospir' sorda,
se per similitudin si ricorda
del viso, ch'è sopra l'umane menti.


Amor, in quanti modi il cor ripigli!
Ché fuggendo l'aspetto del bel viso,
d'una vana pittura il cor pascendo,


o che non veggono altro i nostri cigli,
o che il pittor già fussi in paradiso,
lei vidi propria: or va' d'Amor fuggendo!


Sulla piattaforma di spreaker potrete trovare la lettura di questo testo al seguente link:


https://www.spreaker.com/user/p.o.n.f.o.w./lorenzo-de-medici-rime-varie-se-con-dolc

lunedì 27 febbraio 2017

Lorenzo De' Medici - Canti carnascialeschi - Canzona de' sette pianeti


Sette pianeti siam, che l'alte sede
lasciam per far del cielo in terra fede.

Da noi son tutti i beni e tutti i mali,
quel che v'affligge miseri, e vi giova;
 

Ciò ch'agli uomini avviene, agli animali
e piante e pietre, convien da noi muova:
sforziam chi tenta contro a noi far pruova;
conduciam dolcemente chi ci crede.

Maninconici, miseri e sottili;
ricchi, onorati, buon' prelati e gravi;


Sùbiti, impazïenti, fèr', virili;
pomposi re, musici illustri, e savi;
astuti parlator', bugiardi e pravi;
ogni vil opra alfin da noi procede.

Venere grazïosa, chiara e bella
muove nel core amore e gentilezza:


Chi tocca il foco della dolce stella,
convien sempre arda dell'altrui bellezza:
fère, uccelli e pesci hanno dolcezza:
per questa il mondo rinnovar si vede.

Orsù! seguiam questa stella benigna,
o donne vaghe, o giovinetti adorni:
tutti vi chiama la bella Ciprigna
a spender lietamente i vostri giorni,
senz'aspettar che 'l dolce tempo torni,
ché, come fugge un tratto, mai non riede.
 

Il dolce tempo ancor tutti c'invita
lasciare i pensier' tristi e' van' dolori:
mentre che dura questa brieve vita,
ciascun s'allegri, ciascun s'innamori.
Contentisi chi può: ricchezze e onori
per chi non si contenta, invan si chiede. 



Sulla piattaforma di spreaker potrete trovare la lettura di questo testo al seguente link:

https://www.spreaker.com/user/p.o.n.f.o.w./lorenzo-de-medici-canzona-de-sette-piane



domenica 26 febbraio 2017

Theremin soundscape





Un brano strumentale con venature molto cupe ed elettroniche con theremin e pad... per un ascolto migliore si consiglia l'uso delle cuffie!

Il video è disponibile sul canale di youtube al seguente link:

https://youtu.be/fUmrT5V4GzY

Mentre sul canale di newgrounds troverete l'audio:

http://www.newgrounds.com/audio/listen/730546

Per contattarmi potete inviarmi un messaggio sulla pagina facebook al seguente link:

https://www.facebook.com/Terroristi-musicali-production-51201297333/

Mentre per sentire qualche album potrete farlo su bandcamp:

https://terroristimusicali.bandcamp.com/

Buon ascolto e grazie per la visione!

venerdì 24 febbraio 2017

Francesco Petrarca - Il canzoniere - Solo et pensoso

 
Solo et pensoso i piú deserti campi
vo mesurando a passi tardi et lenti,
et gli occhi porto per fuggire intenti
ove vestigio human l’arena stampi.

Altro schermo non trovo che mi scampi
dal manifesto accorger de le genti,
perché negli atti d’alegrezza spenti
di fuor si legge com’io dentro avampi:

sì ch’io mi credo omai che monti et piagge
et fiumi et selve sappian di che tempre
sia la mia vita, ch’è celata altrui.

Ma pur sí aspre vie né sí selvagge
cercar non so ch’Amor non venga sempre
ragionando con meco, et io co’llui. 

Sulla piattaforma di spreaker potrete trovare la lettura di questo testo - assieme ad altri due sonetti tratti sempre da "il canzoniere" - al seguente link:

https://www.spreaker.com/user/p.o.n.f.o.w./petraca-3-sonetti 

Buon ascolto! 

martedì 21 febbraio 2017

Francesco Petrarca - Il canzoniere - La vita fugge et non s'arresta una hora




La vita fugge, et non s’arresta una hora,
et la morte vien dietro a gran giornate,
et le cose presenti et le passate
mi dànno guerra, et le future anchora;

e ’l rimembrare et l’aspettar m’accora,
or quinci or quindi, sí che ’n veritate,
se non ch’i’ ò di me stesso pietate,
i’ sarei già di questi penser’ fòra.

Tornami avanti, s’alcun dolce mai
ebbe ’l cor tristo; et poi da l’altra parte
veggio al mio navigar turbati i vènti;
 
veggio fortuna in porto, et stanco omai
il mio nocchier, et rotte arbore et sarte,
e i lumi bei che mirar soglio, spenti. 


Sulla piattaforma di spreaker potrete trovare la lettura di questo testo - assieme ad altri due sonetti tratti sempre da "il canzoniere" - al seguente link:

https://www.spreaker.com/user/p.o.n.f.o.w./petraca-3-sonetti

Buon ascolto!

domenica 19 febbraio 2017

Francesco Petrarca - Il canzoniere - Voi che ascoltate in rime sparse il suono


Voi ch'ascoltate in rime sparse il suono
di quei sospiri ond'io nudriva 'l core
in sul mio primo giovenile errore
quand'era in parte altr'uom da quel ch'i' sono,

del vario stile in ch'io piango et ragiono
fra le vane speranze e 'l van dolore,
ove sia chi per prova intenda amore,
spero trovar pietà, nonché perdono.

Ma ben veggio or sí come al popol tutto
favola fui gran tempo, onde sovente
di me medesmo meco mi vergogno;

et del mio vaneggiar vergogna è 'l frutto,
e 'l pentersi, e 'l conoscer chiaramente
che quanto piace al mondo è breve sogno.

Sulla piattaforma di spreaker potrete trovare la lettura di questo testo - assieme ad altri due sonetti tratti sempre da "il canzoniere" - al seguente link:

https://www.spreaker.com/user/p.o.n.f.o.w./petraca-3-sonetti

Buon ascolto!

sabato 18 febbraio 2017

Psichedelic trance


Un brano psichedelico con molte influenze ambient e noise... L'atmosfera che ne è venuta fuori sembra l'interno di una astronave.

Su youtube potrete trovare il video al seguente link: 

https://youtu.be/gVJThhvmaNU 

Mentre su newgrounds l'audio: 

http://www.newgrounds.com/audio/listen/727258

Per contattarmi anche su facebook ecco il link della pagina: 

https://www.facebook.com/Terroristi-musicali-production-51201297333/

Buon ascolto e grazie per la visione! 

lunedì 13 febbraio 2017

Almeno una volta - Marco Sommariva



Il mal di testa che hai ogni sera è causato dal frastuono
di ferraglia che tutto il giorno ti segue passo passo: sono le
tue catene: liberatene!

Almeno una volta nella tua esistenza prova a spezzare le
catene e a spiegare le ali, e se pensi che non hai catene da
spezzare vuol dire che ti hanno già taliato le ali.


Racconto breve tratto dal libro "50 sfumature diverse" edito dalla casa editrice more nocturne books e disponibili nei vari digital store.

L'audio di questo testo è disponibile sulla pagina di spreaker:

https://www.spreaker.com/user/p.o.n.f.o.w./sommariva-almeno-una-volta

Buona lettura e \ o ascolto! 

martedì 7 febbraio 2017

Ebrietà - Boris Pasternak


Ciao a tutti! Ecco una mia nuova partecipazione con Noemi Garbo che legge "Ebrietà" di Boris Pasternak con un mio accompagnamento sonoro...

A seguire il testo di questa poesia:

 
Sotto il salice avvinto dall'edera,
cerchiamo scampo all'intemperie.
Ci ripara le spalle un mantello,
intorno a te le mie braccia si avvincono.

Ma no. Le piante nel folto
non s'avvolgono d'edera, ma d'ebrietà.
Stendiamo, allora, questo mantello 
sotto di noi in tutta la sua ampiezza.
 
 Il video è disponibile al seguente link: 
 
https://youtu.be/gpXhObJECTM
 
Mentre sulla sua pagina   
https://www.youtube.com/user/ladypiperita
l'appuntamento è fissato ad ogni venerdì con nuove letture. 
Canale consigliato per chi ama la poesia. 
 
Buon ascolto e grazie per la visione!  

lunedì 30 gennaio 2017

Poetry for silence


Sono tornato sul mio canale radio di spreaker.

3 vecchie poesie con tematica notturna che ho risuonato e reinterpretato amalgamando assieme per un risultato che a mio parere pare molto buono. Qui potrete trovare il nuovo audio:

 https://www.spreaker.com/user/p.o.n.f.o.w./poetry-for-silence

 Le versioni originali di questi brani le potrete trovare sul mio canale youtube ai seguenti link:

Nell'etereo silenzio:
https://youtu.be/RLK57rqcemw

Nell'assoluto silenzio:
https://youtu.be/dqQToNfutcE

Silenzio notturno infranto:
https://youtu.be/tnM9P0yBXUU

Per i testi i inivito a cercarli qui sul blog.

Per chi vuole ascoltare altro materiale, a parte youtube, può visitare anche la pagina facebook:

https://www.facebook.com/Terroristi-musicali-production-51201297333/

Grazie per l'ascolto!

sabato 21 gennaio 2017

La maschera del cattivo - Bertold Brecht


Una mia nuova partecipazione con Noemi Garbo che legge "La maschera del cattivo " di Bertold Brecht con un mio accompagnamento sonoro... A seguire ecco il testo della poesia:


Dalla mia parete pende un lavoro giapponese, di legno,
maschera di un cattivo demone, laccata d’oro.
Con senso partecipe vedo
le vene gonfie della fronte mostrare
quanto sia faticoso esser cattivi.

 Il video è disponibile al sueguente link:  


Mentre sulla sua pagina  https://www.youtube.com/user/ladypiperita l'appuntamento è fissato ad ogni venerdì con nuove letture. 
Pagina consigliata per chi ama la poesia. 

Buon ascolto e grazie per la visione!

domenica 15 gennaio 2017

domenica 8 gennaio 2017

Ambient


Ecco a voi una traccia caricata sulla pagina di mixcloud dal titolo AMBIENT. E' un bano strumentale con varie registrazioni ambientali e vari pad molto eterei di sottofondo.

https://beta.mixcloud.com/terroristimusicali/ambient/

Grazie per l'ascolto!